Default 728x90
Default 728x90
Default 728x90
Default 728x90
Default 728x90
Tra scienza ed arte: nuova ondata culturale a Crespi D’adda! Tra scienza ed arte: nuova ondata culturale a Crespi D’adda!
Per la prima volta, dal 1 al 16 ottobre, l’ex Cotonificio Benigno Crespi (Patrimonio dell’Umanità dal 1995) ospiterà il Festival della Scienza di Bergamo... Tra scienza ed arte: nuova ondata culturale a Crespi D’adda!

Per la prima volta, dal 1 al 16 ottobre, l’ex Cotonificio Benigno Crespi (Patrimonio dell’Umanità dal 1995) ospiterà il Festival della Scienza di Bergamo che porterà tantissimi eventi e visite gratuite nell’ex villaggio industriale.

BergamoScienza è un festival a carattere scientifico che, dal 2003, si svolge annualmente  nel territorio bergamasco nel mese di ottobre.
L’iniziativa propone una serie di incontri, conferenze, mostre e laboratori che, disseminati nel territorio di Bergamo e provincia, hanno come scopo la divulgazione delle scienze al grande pubblico.
Durante tutta la durata del Festival di divulgazione scientifica, l’Associazione Crespi d’Adda (impegnata dal 1991 nelle attività di promozione e valorizzazione del patrimonio storico di Crespi d’Adda), organizzerà laboratori didattici e visite guidate all’interno del villaggio industriale.
Gli eventi saranno totalmente gratuiti ma sarà richiesta la prenotazione: Le scuole ed i privati interessati dovranno, per poter partecipare, prenotarsi sul sito: www.bergamoscienza.it.

La manifestazione, patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Capriate San Gervasio, che rappresenta formalmente a livello istituzionale l’Ente Gestore del Sito Unesco, sarà ospitata nella sede dell’ex portineria dello stabilimento di Crespi D’Adda, grazie alla società Percassi, che riaprirà per la prima volta dopo la chiusura del 2003, una occasione unica per accedere ad un luogo di così importante rilevanza storica che, per tanti anni, è stato inaccessibile.

La visita guidata al villaggio operaio avrà la durata di poco più di un’ora e comprenderà i luoghi più significativi della città industriale.
In abbinamento alla visita sono previsti due laboratori della durata di poco meno di un’ora ciascuno “La rianimazione della memoria contro l’omologazione delle coscienze” e “Le condizioni di vita in una fabbrica dell’Ottocento”, e si articoleranno tra attività pratiche e la visione di video inediti.
Insieme ai volontari di Bergamo Scienza e agli esperti ricercatori della Associazione Crespi d’Adda, si tratterà di storia e storiografia, medicina del lavoro e legislazione, cicli di lavorazione e innovazione.
Le visite guidate ed i laboratori didattici saranno disponibili per scuole e gruppi anche dopo la chiusura di Bergamo Scienza 2016, su prenotazione e a pagamento. Per informazioni, consultare il sitowww.crespidadda.it, oppure scrivete a info@crespidadda.it, oppure chiamate il telefono sempre attivo 02/90939988.

L’evento è inserito nel progetto triennale ZTC – Zona a Traffico Culturale realizzato in partnership con Parco Adda Nord e Coclea Onlus, con i contributi di Fondazione Cariplo e di Fondazione Nando&Elsa Peretti.
Il progetto ha come obbiettivo quello di valorizzare i luoghi dell’Adda, cercando di rimettere la cultura e la formazione al centro del territorio. Il fulcro dell’iniziativa sarà proprio il villaggio operaio di Crespi d’Adda dove, si andrà a creare una produzione culturale ed artistica che vedrà la  partecipazione attiva dalla cittadinanza attraverso l’organizzazione di masterclass condotte da artisti professionisti ed un calendario ricco di eventi culturali collaterali.

 

 

redazione